HIV/AIDS. Al via le nuove campagne di sensibilizzazione alla lotta al virus

1° dicembre, World Aids Day. È la giornata scelta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalle Nazioni Unite per celebrare la lotta al virus dell’HIV/AIDS. 

In occasione di questa data il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha diffuso i dati più recenti sulla sorveglianza delle nuove diagnosi di infezioni HIV estesa ad oggi su 11 regioni/province italiane. I dati si riferiscono alle persone risultate positive al test per la prima volta.

Il sito del Ministero (http://www.ministerosalute.it ) riporta - per l’anno 2008 - 6,7 nuovi casi diagnosticati di HIV positività per ogni 100.000 residenti, segnalando l’Italia tra i paesi dell’Europa Occidentale ad incidenza medio-alta del virus.

Altro importante dato portato all’attenzione da LILA (Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS; http://www.lila.it/ ) relativo al Rapporto Euro HIV Index è la posizione che occupa il nostro Paese  in tema di prevenzione nella classifica europea: 27° posto su 29 Paesi, sintomo di una scarsa incisività delle campagne di sensibilizzazione.

E proprio da dicembre parte la nuova campagna “informativo-educativa” del Ministero “Aids: la sua forza finisce dove comincia la tua. Fai il test!”.

L’obiettivo è quello di incentivare i giovani adulti (30-40 anni)  di qualunque orientamento sessuale, ad effettuare il test dell’HIV.
Oltre alla diffusione su carta stampata, la campagna diffonderà il messaggio anche per radio e televisione, con uno spot  interpretato dall’attore romano Valerio Mastrandrea e diretto dal registra Ferzan Ozpetek.

L’iniziativa “Yes, we condom – Scatto anch’io!” è invece avviata da LILA, che punta  ad abbattere il tabù del profilattico e a sensibilizzarne l’uso. Chiunque può partecipare alla campagna con l’invio della propria foto al sito internet della Lega, testimoniando la scelta del condom a viso aperto.

Spostando il tema al Sud del Mondo, recente è l’accordo tra (RED) (http://www.joinred.com ) – il progetto di responsabilità sociale di impresa promosso dal cantante degli U2 Bono Vox e dal politico, attivista, Bobby Shriver per coinvolgere le aziende nella lotta contro l’AIV/AIDS in Africa- e la  multinazionale Nike.

Nike metterà in commercio oltre 1 milione di lacci rossi da scarpa che verranno venduti per 4 euro al paio. L’intero incasso sarà devoluto a (RED).

Intanto, i giocatori sponsorizzati dalla multinazionale scenderanno in campo indossando lacci rossi fino al mondiale.

Alessandra Francesconi